Username
Password
Registrati

Tariffe


GUIDA ALLA STESURA DELLE PARCELLE PROFESSIONALI

INTERPRETAZIONE ED APPLICAZIONE DEL TARIFFARIO

Dopo alcuni anni di esperienza, il Consiglio dell'Ordine dei Geologi della Campania ha rilevato che per la stesura delle specifiche professionali gli iscritti hanno spesso interpretato in maniera estremamente soggettiva e flessibile gli articoli e le norme che regolano le tariffe professionali.

In molti casi, pertanto, per la vidimazione delle parcelle il Consiglio si è visto costretto a richiedere chiarimenti o copia degli elaborati, al fine di verificare la corrispondenza tra gli onorari e rimborsi richiesti e le prestazioni professionali effettivamente espletate.

Allo scopo di fornire agli iscritti gli elementi applicativi per l'esposizione di parcelle aderenti a quanto indicato dal Tariffario Professionale e, quindi, operare con omogeneità nell'ambito regionale, la Commissione Parcelle del Consiglio dell'Ordine ha predisposto il seguente schema di "parcella tipo" relativa all'applicazione dell'Onorario a percentuale.

Dr. geologo Napoli, lì
Via
CITTA'
Part. IVA
Cod. fiscale

Spett.
Via
Città
Partita IVA e/o Codice Fiscale

Oggetto: (1)Parcella professionale redatta ai sensi del Tariffario per le prestazioni professionali dei Geologi: D.M.18/11/1971 e successive modifiche, relativa a ..................per il ...........................

Onorario a Percentuale dovuto ai sensi dell'articolo 18 e successivi per un importo lavori di (2)
£ 360.000.000

Classe I categoria b:(3) Edificio con altezza superiore a 7,50m f.t.

Tabella III Fino a £ 10.000.000 2,45775% = £ 245.775
da £ 10.000.000 fino a £ 20.000.000 2,45775% = £ 245.775
da £ 20.000.000 fino a £ 50.000.000 2,45775% = £ 737.325
da £ 50.000.000 fino a £ 100.000.000 1,96620% = £ 983.100
da £ 100.000.000 fino a £ 200.000.000 1,31080% = £ 1.310.800
da £ 200.000.000 fino a £ 360.000.000 (4)0,96488% = £ 1.538.005
Sommano = £ 5.060.780

Tabella IV
Prestazioni parziali espletate e relative aliquote a) progetto di massima = 0,2
b) preventivo particolareggiato delle indagini geognostiche = 0,1
c) progetto esecutivo (studi geologici) = 0,4
d) direzione lavori di carattere geologico = 0,2
e) assistenza a collaudi e liquidazioni = 0,1
Totale = 1,0
Onorario(5): £ 5.060.780 x 1,00 £ 5.060.780
Compensi accessori Art. 20
Conglobati in ragione del(6) 35,6 % dell'onorario £ 1.801.600
Totale complessivo
Cifra spettante senza l'aggiunta dell'aliquota IVA £ 6.862.380



NOTE

(1) Specificare la prestazione professionale espletata e la data (es. Relazione geologica del 10/07/1992; Consulenza geologico-tecnica del ...........................; Indagine geognostica del...........................; ecc..).
Specificare l'intestazione del progetto a cui si riferisce la prestazione professionale espletata (es. Progetto per la realizzazione di un fabbricato per civile abitazione, da realizzarsi in località ................................................................. del Comune di ................................................................... per conto di ...........................................................................).
Eventuali dati conferimento incarico (es. Delibera G.M. n ......................... del..........................).



(2) Per importo lavori da utilizzare per la determinazione dell'onorario si intende il consuntivo lordo dell'opera ovvero (art. 22) "la somma di tutti gli importi liquidati alle varie imprese o ditte per lavori o forniture computate al lordo degli eventuali ribassi, aumentata degli eventuali importi suppletivi accordati alle stesse in sede di conto finale o di collaudo e senza tener conto, invece, delle eventuali detrazioni che il direttore dei lavori o il collaudatore potesse aver fatto per qualsiasi ragione sia durante il corso dei lavori sia in sede di conto finale o di collaudo".



(3) Specificare Classe e Categoria di lavoro, motivando sinteticamente la scelta.

PARCELLA PROFESSIONALE ART. 21 TAB. III
Classe I categoria A
Edifici e grandi complessi residenziali che incidono in modo non rilevante sul terreno di fondazione
(altezza fuori terra <7.50 m. oppure perimetro< 100 m.)"
Classe I categoria B
Edifici e grandi complessi residenziali che incidono in modo rilevante sul terreno di fondazione
(altezza fuori terra >7.50 m. perimetro> 100 m.)"
Classe II categoria A
Campi da gioco, impianti di illuminazione, strade ordinarie superstrade ed autostrade, linee tranviarie e ferrovie in pianura
Classe II categoria B
Campi da gioco, impianti di illuminazione, strade ordinarie superstrade ed autostrade, linee tranviarie e ferrovie in collina e montagna funivie e funicolari

Classe III
Cimiteri, gallerie, opere sotterranee, fondazioni speciali, dighe, ponti, opere di navigazione, fognature e condotte di fluidi, briglie, bonifiche, consolidamenti dei versanti, discariche"



(4) Percentuali aggiornate ai sensi del D.M. 07/11/91 - G.U. 456 del 26/03/92.
Percentuale determinata per interpolazione lineare, con la seguente relazione:

Kx = Ka - [ (X - A)/(B - A) x (Ka - Kb)]

dove:

Kx = percentuale da determinare;
Ka = percentuale relativa all'importo immediatamente precedente;
Kb = percentuale relativa all'importo immediatamente successivo;
X = importo opera (in lire)
A = importo opera (in lire) immediatamente precedente (Tab. III);
B = importo opera (in lire) immediatamente successivo (Tab. III);
Kx = 1,3108 - [ (360.000.000 - 200.000.000)/(500.000.000 - 200.000.000) x (1,3108 - 0,6554)]
Kx = 0,9613



(5) Qualora la somma delle aliquote corrispondenti alle prestazioni non espletate o parzialmente espletate non superi lo 0,20, il professionista potrà chiedere, ai sensi dell'articolo 23, il pagamento integrale dell'onorario, avendo cura di specificarlo in parcella.



(6) È facoltà del professionista, per il rimborso delle spese accessorie, essere compensato a norma dell'articolo 19 ovvero a norma dell'articolo 20, conglobando tutte le spese in una cifra che non potrà superare il 60% dell'onorario a percentuale.
In questo caso, le numerose richieste di liquidazione che giungono all'Ordine da parte di committenti che sono in disaccordo con il geologo circa la percentuale forfetaria richiesta per il rimborso delle spese accessorie (Art. 20), consigliano di adottare una percentuale dalla quale scaturisca un compenso comparabile ed analogo a quello determinabile con l'adozione degli Artt. 19, 12, comma d), 14, commi a), c), d), e) ed Art. 29.
Pertanto, il geologo invierà all'Ordine - per la vidimazione della parcella - un elenco dettagliato delle spese sostenute e dei rimborsi richiesti. Tanto al fine di evitare che eventuali controversie tra il professionista ed il committente, con conseguente obbligo da parte del Consiglio di determinare la percentuale di conglobamento delle spese forfetarie, comportino la liquidazione di rimborsi inferiori a quelli richiesti in parcella dal geologo.
Le voci che concorrono alla determinazione dei compensi accessori sono riportate nella seguente tabella:

Compensi accessori:
Articoli 19, 12, comma d), 14, commi a), c), d), e), 29 a) Tempo impiegato per viaggi di 50km (andata e ritorno)
per professionista incaricato
n.3 viaggi x 1 ora x £/ora 25.000 (10) = £ 75.000
per collaboratore iscritto all'Albo:
n.3 viaggi x 1 ora x £/ora 15.000 = £ 45.000

b) Spese:
Viaggio:
n.3 viaggi x 50 km x £/km 500 = £ 75.000
n.6 tagliandi autostradali x £ 3.500 = £ 21.000
Vitto:
per professionista incaricato e per collaboratore:
n.6 pasti x £ 30.000 = £ 180.000
Pernottamento = £ 0
Bollo, diritti uffici pubblici e privati, postali e telefoniche = £ 100.000
Copie eccedenti la prima = £ 200.000

c) Assistenza esecuzione prove in situ :(7)
n.5 vacazioni x £ 35.000 = £ 175.000

d) Assistenza esecuzione prove geotecniche di laboratorio:
Costo prove: £ 1.000.000
£ 1.000.000 x 22,939% = £ 229.390

e) Interpretazione dati prove in situ e prove di laboratorio,
con sviluppo di calcoli geotecnici:
Onorario a discrezione = £ 700.000
Sommano £ 1.800.390

Le spese sostenute per le indagini effettuate (sondaggi, prospezioni sismiche ed elettriche, prove penetrometriche, prove di laboratorio, ecc.) non sono computabili a norma degli articoli 19, 29 e 20 e non sono soggette a vidimazione da parte dell'Ordine. È opportuno, comunque, quantificarle in parcella, separandole dagli onorari.



(7) Prove penetrometriche, prospezioni sismiche e geoelettriche, prove scissometriche, su piastra, ecc. con esclusione dei sondaggi geognostici. "Gli onorari minimi a vacazione (art. 13) sono stabiliti per il professionista incaricato in ragione di £ 17.000 per ogni ora o frazione di ora (.....) di £ 10.625 l'ora per ogni aiuto iscritto all'Albo e di £ 6.250 per ogni altro aiuto di concetto (....) Per operazioni compiute in condizioni di particolare disagio i predetti compensi minimi possono essere aumentati sino al 50%".
È buona norma applicare per tale tipo di onorario importi che non si discostino di molto da quelli sopra riportati; eventuali notevoli aumenti dovranno essere giustificati e motivati (es. prestazioni professionali per le quali necessiti particolare e documentata competenza specifica, lunga esperienza, qualifiche professionali, ecc.).


LINKS

Il tariffario completo:

http://www.geologi.it/tariffario/index.html
Copyright Ordine dei Geologi della Campania, © 2010 - Realizzato da Web-Arte.it